..::Sant'Agata Militello::..


Vai ai contenuti

Menu principale:


Banda musicale

LA CITTA' > Associazioni

ASSOCIAZIONE MUSICALE “G.VERDI”

STORIA Oltre 150 anni fa, diversi amanti della musica, provenienti da S. Marco D'Alunzio, Alcara Li Fusi, Militello Rosmarino e S. Fratello, residenti in Sant’ Agata Militello per motivi di lavoro, creano una piccola banda musicale che si esibisce nelle tradizioni ricorrenze del Venerdì Santo e del Santo Natale. A quei tempi era anche usuale, fra i benestanti, in occasione di matrimoni, cresime, ed altre ricorrenze, chiedere alla banda musicale delle prestazioni a pagamento consistenti in ballabili del primo novecento.
Nel 1915, allo scoppio della I° guerra mondiale, la banda sospende le attività. Nel 1916, il caporal maggiore Longo, del Corpo musicale di presidio di Messina, solista di clarinetto, congedatosi prima del conflitto, con i bandisti di Sant’ Agata Militello, in assoluta segretezza, riorganizza la banda musicale.
Una domenica, mentre l'On. Gentile dal balcone del suo palazzo parlava alla popolazione santagatese, con la banda di S. Marco D'Alunzio che suonava inni patriottici, il ricostituito corpo bandistico, riunitosi, al ponte Rosmarino, percorreva suonando

le vie della cittadina. I santagatesi, sorpresi da questo inaspettato suono musicale, lasciavano il comizio per applaudire i riconosciuti bandisti santagatesi. Chiamata subito dall'On. Gentile, la banda viene invitata a suonare per lui e ricevere un premio di L. 100 (cento). Lo stesso onorevole comincia ad interessarsi della banda e chiama alla direzione del corpo bandistico un diplomato al Conservatorio, il maestro napoletano Lucia al quale assegna uno stipendio di L. 300 (trecento) ed un contributo di 50 centesimi al giorno per l'acquisto del petrolio necessario per le prove serali. Dopo tantissimi successi in campo regionale, la II° guerra mondiale smantella nuovamente il corpo bandistico. Nel 1950 un gruppo di appassionati di musica, costituitosi in comitato, rifondano il corpo bandistico ed iniziano a realizzare manifestazioni artistico - musicali con esecuzione di concerti di musica lirica. Poiché il numero dei componenti la banda cresce a dismisura, dacché è necessario l'acquisto di strumenti musicali e divise (sia estive che invernali) il comitato chiede il patrocinio dell'Amministrazione comunale. Il 5 ottobre 1957, alle ore 18,00 , la Giunta comunale, presieduta dal Sindaco On. Annibale Bianco, delibera:"Ritenuto che è sorta in questo comune una scuola musicale al fine di ricostituire il corpo musicale, essa passa alla dipendenza di una Commissione musicale comunale nominata dal Sindaco. La somma che sarà erogata è L. 500.000 l'anno. L'Amministrazione si impegna ad assumere a totale carico la scuola con la nomina di un maestro scelto nei modi di legge e da stipendiare dal comune stesso". La delibera venne approvata dalla Commissione provinciale di controllo di Messina il 29/10/1957 ed inizia così nuovamente la strepitosa crescita del Corpo bandistico "Città di S.Agata Militello" che si cimenta in tutti i concorsi musicali sia in Sicilia che in Calabria e Puglia, riscuotendo sempre ed ovunque consensi e notevoli successi di pubblico e di critica, lassificandosi sempre nei primi posti.

Il primo mastro della banda musicale si chiamava quindi Longo, seguito dai maestri Lucia, Colloriti, Benso (maresciallo in pensione della banda dell'esercito reale), Gumina, Graziano, Incudine, Luppino, Ansatone, ed ancora Basilio Graziano. Famoso l'incontro del maestro Graziano con il sindaco On. Bianco. Dopo le dimissioni per motivi politici del maestro Gumina, il sindaco santagatese ha fretta di trovare un nuovo maestro. Viene a conoscenza che nel suo paese di origine, S. Marco D'Alunzio, un giovane si è diplomato al Conservatorio di Palermo con il massimo dei voti. Lo va a raggiungere al Convento dei Cappuccini e dopo un vivace colloquio lo assume e lo costringe, a tre ore dall'ingaggio, a dirigere un concerto di musica lirica nella piazza Vittorio Emanuele che ebbe un grandissimo successo di pubblico e di critica. Poiché lo stipendio assegnato al maestro è modestissimo , la direzione della scuola e della banda musicale rimane vacante ed il corpo bandistico viene sciolto. Viene chiamato alla direzione musicale il maestro Biagio Amata che ricoprirà tale incarico sino al 3/9/1975. Alla direzione si sono poi succeduti diversi maestri, fra i quali Pizzino, Saccone e Drago e Pincio. Attualmente la scuola e la banda musicale sono diretti dal giovane e preparato maestro Antonino Artino Innaria, diplomato al Conservatorio di Palermo, solista di Tromba. Oggi gli effetti del Corpo bandistico sono oltre 45, mentre gli allievi superano il numero di 50. Dal 19 maggio 1995 la Commissione musicale si è trasformata in ASSOCIAZIONE MUSICALE "G.VERDI" - CORPO BANDISTICO CITTA' DI S. AGATA DI MILITELLO.




Torna ai contenuti | Torna al menu